Il comune di Cesinali sorge nell'area della Valle del Sabato. È un comune di 2.594 abitanti, situato a 380 metri sul livello del mare e a 6 km da Avellino. Il territorio si estende per 3,73 km² e i comuni confinanti sono: Aiello del Sabato, Atripalda, San Michele di Serino e Santo Stefano del Sole. È attraversato dal fiume Sabato. 
L'etimologia del nome proviene dal termine cesine che sintetizzava il concetto di "territorio coperto completamente da boschi", e da "cesinare", ovvero il tagliare gli alberi. Gli abitanti sono detti cesinalesi e San Silvestro e San Rocco sono i loro patroni.
 

LUOGHI DI INTERESSE

  • Palazzo F.lli Rocco e Domenico Cocchia - Costruito verso la fine del XVIII secolo, è stato ristrutturato dopo il terremoto del 1980 e si trova all'inizio del centro storico del paese, in via San Rocco
  • Palazzo Sabino Cocchia - Tipica residenza nobiliare risalente al XIX secolo, è in muratura di tufo, coperto in legno e ferro
  • Palazzo Preziosi - Risalente al XVII secolo, fu residenza della famiglia Cocchia e si affaccia sulla piazza principale del paese
  • Chiesa di San Rocco da Montpellier - Risalente al XVIII secolo, era anticamente una cappella funeraria, con un oratorio di San Rocco e San Lorenzo
  • Teatro d'Europa - Fondato nel 1997 da una aggregazione spontanea di giovani, ospita tuttora spettacoli teatrali e anche una scuola per attori
  • Chiesa di San Silvestro - Realizzata nel 1749, presenta l'incisione di questa data sulla parete esterna
  • Palazzo Urciuoli - Costruito nel XVIII secolo, al suo interno ha un'ampia corte caratterizzata da loggiati, balaustre e passaggi archivoltati di particolare architettonico
  • Chiesa di San Silvestro Papa - Edificata nella seconda metà del Cinquecento, presenta un campanile costruito nel Settecento e custodisce al suo interno la tomba della nobile famiglia De Sanctis
  • Cappella di San Nicola di Bari - Struttura in tufo, inserita nella casa gentilizia del fondatore Cav. Niccolò Cocchia, sembra esistesse già nel 1600, ampliata nel 1878, fino a diventare una cappella privata
  • Altri Palazzi - Palazzo Cavalier Felice Ceci, Palazzo Vitale, Palazzo del Franco
  • Sorgenti Urciuoli - Situate in località Villa San Nicola, fanno parte dell’Acquedotto Augusteo del Serino, antica costruzione di epoca romana
     

EVENTI

  • Zeza - Evento folkloristico connesso alla ritualità del Carnevale, rappresenta una sorta di sceneggiata tra sposa e marito
  • Rosamarina - Particolare manifestazione che, dalla fine del 1800, si svolge il Sabato Santo, quando, in segno di pace e di augurio, viene distribuito un ramo di pino a ogni singola famiglia da un gruppo di persone che intona dei canti 
  • Passione di nostro Signore - Risalente al 1950, è uno spettacolo che si svolge la sera del Venerdì Santo all'aperto e consiste nel mettere in scena la Passione di Cristo
  • Passeggiata ecologica cesinalese - Si svolge ad agosto ed è una passeggiata detta "Marcialonga" che nasce nel 1975 a opera di Antonio La Sala e viene effettuata nelle campagne di Cesinali, con tavolata finale in paese
  • Festa di San Rocco - Si svolge ad agosto ed è il festeggiamento religioso caratterizzato dall'alzata dell'effige di San Rocco (Pannetto), dalla sua benedizione e dalla solenne processione
     

PIATTI E PRODOTTI TIPICI

  • Fiano di Avellino DOCG - Uno dei più pregiati vini bianchi d’Italia e del mercato internazionale
  • Cecatielli e Cicci - Tipica pasta fatta a mano condita con sugo e fagioli freschi (cicci)
  • Rape e Patane - Piatto tipico della cultura contadina a base di cime di rapa e patate, che si può servire anche con pizza di grano e peperoni
  • Nocciola - Frutta secca tipica del territorio
     

CURIOSITÀ

Si racconta che al tempo dei Romani esisteva nel bosco Monteuovolo un tempietto al Dio Giove, considerato il padre degli dei nella religione pagana, per cui a quel luogo fu dato il nome di "Monte di Giove" in latino mous Jovis, da cui appunto il nome "montejovolo" o "monteuovolo".
 

CENNI STORICI

Costituita in origine da un piccolo nucleo di case, Cesinali fu, per tutta l'età feudale, un casale di Atripalda, con cui condivise le vicende politiche e amministrative. Entrambe, infatti, furono rette da alcune delle più nobili famiglie del Sud Italia, quali, per esempio, i Filangieri, i Carafa e i Caracciolo
Pure avendo acquisito, nel corso degli anni, una certa autonomia, il paese fu accorpato, nel 1927, al limitrofo comune di Aiello del Sabato, per poi tornare indipendente nel 1950.

 

Le acque irpine concorrevano ad alimentare il grandioso sistema di distribuzione idrica sotterranea di Neapolis, dalle centinaia di caverne sotterranee intercomunicanti, risalenti ai tempi della fondazione greca e utilizzate fino alle soglie dei tempi moderni. Cesinali ne conserva le vestigia, un incredibile patrimonio da non perdere
Video
Foto Gallery
Distretto di riferimeno
Distretto:
DISTRETTO 7
Indirizzo
Dove:
Piazza Municipio, 1, 83020 Cesinali AV, Italia
Vai alla mappa visualizza in mappa
Mappa
Poligono GEO

Cesinali

Piazza Municipio, 1, 83020 Cesinali AV, Italia

Eventi

Luoghi da non perdere

Indirizzo

Costruito intorno al 10 d.C, copre una distanza di 140 km. Comprende le sorgenti Urciuoli,…

Indirizzo Via San Rocco, 83020 Cesinali AV, Italia

Via San Rocco, 83020 Cesinali AV, Italia

Tipica residenza nobiliare risalente al XIX secolo, presenta un'elegante facciata ed è…

Indirizzo Piazza Municipio, 83020 Cesinali AV, Italia

Piazza Municipio, 83020 Cesinali AV, Italia

Risalente al XVII secolo, fu residenza della famiglia Cocchia e si affaccia sulla piazza…

Indirizzo Via San Rocco, 83020 Cesinali AV, Italia

Via San Rocco, 83020 Cesinali AV, Italia

Storico palazzo in cui nacquero Rocco e Domenico Cocchia, è noto per il suo vasto giardino, il…

Ti è piaciuto? Lascia una recensione!

La tua opinione è importante! Sarà visibile dopo approvazione dalla redazione.

Per inserire un commento devi essere un utente autenticato. Esegui accesso con Social Login

In cima