Avellino è il capoluogo della omonima provincia in Campania. È una città di 53.640 abitanti, situata a 348 metri sul livello del mare. Il territorio si estende per 30,55 km² e i comuni confinanti sono: Aiello del Sabato, Atripalda, Capriglia Irpina, Contrada, Grottolella, Manocalzati, Mercogliano, Monteforte Irpino, Montefredane, Ospedaletto d'AlpinoloSummonte. È attraversato dal fiume Sabato e dal torrente Fenestrelle.
L'etimologia del nome sembrerebbe provenire dal latino abellana, ovvero "nocciola", prodotto tipico del territorio ricco di noccioleti. Gli abitanti sono detti avellinesi e San Modestino, San Fiorentino e San Flaviano sono i loro patroni.
 

LUOGHI DI INTERESSE

  • Carcere Borbonico - Suggestivo complesso architettonico, risalente al XIX secolo e destinato a istituto di pena fino al 1987; oggi ospita al suo interno una parte importante della collezione del Museo Irpino e l'Archivio di Stato
  • Duomo - Cattedrale di grande rilievo architettonico e storico, sita nel cuore del centro storico, dedicata alla Madonna Assunta in Cielo e ai Santi Modestino, Fiorentino e Flaviano; la sua cripta, in stile romanico, è particolarmente suggestiva
  • Torre dell'Orologio - Simbolo della città, è un monumento alto 36 metri in stile barocco che sovrasta il centro storico
  • Museo Irpino - Nato dalla donazione dell’avvocato Giuseppe Zigarelli e principale polo museale della città, è l’emblema storico-archeologico dell’Irpinia
  • Museo Civico di Villa Amendola - Fine costruzione che abbraccia tre secoli di storia (il Settecento, l’Ottocento e il Novecento), tramandando la preziosa testimonianza di un’antica dimora privata e conservando il suo splendido Orto Botanico
  • Casino del Principe - Realizzato per volontà del Principe Camillo Caracciolo, è un palazzo storico risalente al XVI secolo, all'epoca ideale per la caccia e lo svago
  • Teatro Carlo Gesualdo - Principale teatro di Avellino, è stato inaugurato nel 2002 con la presenza del Presidente della Repubblica; fra i teatri di recente costruzione, è tra i migliori in Italia per acustica
  • Fontana di Bellerofonte - Comunemente nota come "Fontana dei Tre Cannuoli", è opera barocca dello scultore bergamasco Cosimo Fanzago ed è stata realizzata nella seconda metà del XVII secolo
  • Palazzo Caracciolo - Sede dell'amministrazione provinciale, è uno splendido edificio storico situato in Piazza della Libertà, costruito tra il 1708 e il 1713 per volontà dei Caracciolo
  • Palazzo De Conciliis - Grazioso edificio risalente alla fine del XVIII secolo, fatto costruire dalla famiglia De Conciliis, è famoso per aver ospitato, nel 1808, il romanziere francese Victor Hugo, da cui anche il nome di "Palazzo Hugo"
  • Chiesa del Santissimo Rosario - Bellissima chiesa situata su Corso Vittorio Emanuele II, sottoposta a un recente intervento di restauro
  • Villa Comunale - Antico Orto Botanico di Corso Vittorio Emanuele II, risalente agli inizi del XIX secolo
  • Dogana - Capolavoro di Cosimo Fanzago nell'Avellino dei principi Caracciolo, con funzione di "Borsa merci" in cui si stabilivano i prezzi del grano, attualmente puntellata 
  • Chiesa e Convento di Santa Maria delle Grazie - Complesso religioso risalente al tardo Cinquecento, domina uno degli scenari più suggestivi del capoluogo, nell'area nord-est della città
  • Chiesa di San Francesco Saverio - Risalente al Settecento, è nota anche come "Chiesa di Santa Rita", per via della processione che si tiene annualmente
  • Aree verdi - Parco Antonio Manganelli, Parco urbano Giovanni Palatucci, Viale Italia
  • Altre chiese - Chiesa di S. Biagio, Chiesa di S. Maria del rifugio (o di S. Anna), Chiesa di S. Maria di Costantinopoli, Chiesa di S. Francesco (in Borgo Ferrovia), Chiesa e conservatorio delle Oblate, Chiesa di S. Generoso, Chiesa della SS. Trinità dei Poveri, Chiesa e Collegio dei Redentoristi, Complesso di S. Giovanni Battista, Chiesa del Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria, Chiesa di S. Maria Assunta in Cielo
  • Altri luoghi d'interesse - Ruderi del Castello Longobardo, Cunicoli longobardi, Obelisco di Carlo II d'Asburgo, Murale della Pace, Murale dell'artista Millo alla Stazione FS, Sculture "Germoglio" (Piazzetta Perugini) e "Ali dell'Anima" (Piazza della Libertà), Curia Vescovile
     

EVENTI

  • Palio della Botte - Competizione di stampo storico che si svolge ad agosto tra le sette contrade della città di Avellino
  • Processione della Madonna Addolorata - Si svolge in città annualmente dagli inizi del XVI secolo, in occasione del Venerdì Santo
  • Laceno d'Oro - Festival del Cinema neorealista, nato nel 1959 grazie a Pier Paolo Pasolini e Camillo Marino, è tra le più storiche e importanti manifestazioni dedicate al cinema del reale in Italia
  • Processione di Santa Rita - Celebrazioni in onore di Santa Rita da Cascia, con processione cittadina che si svolge annualmente dal 1937
  • Processione della Madonna dell'Assunta - Evento religioso che si svolge dagli inizi del XVIII secolo, ogni anno, il giorno di Ferragosto
  • Sportdays - Importante manifestazione sportiva, in programma nel mese di giugno
  • Ferragosto Avellinese - Tipico cartellone di manifestazioni estive, di carattere culturale, musicale ed enogastronomico
  • Mercatini di Natale - Evento enogastronomico, con esposizione di stand e mercatini lungo Corso Vittorio Emanuele II, in programma nel periodo natalizio
  • Carnevale di Avellino - Celebrazioni carnevalesche, con sfilata delle maschere provenienti da tutta la provincia e la Zeza di Belizzi Irpino, in occasione del Martedì Grasso
     

PIATTI E PRODOTTI TIPICI

  • Cicci PAT - Tradizionalmente noti come "Cicci di Santa Lucia", consistono in una zuppa mista di cereali e legumi prodotti localmente, condita con aglio e peperoni
  • Pizza chiena PAT - Squisita variante della lavorazione del pane casereccio, imbottito con salsiccia piccante e pezzi di lardo e scamorza
  • Fusilli al ferretto - Pasta fresca condita con sugo di carne
  • Pizza con l'erba - Pizza tipica avellinese con ricotta, scarole e granone
  • Crespelle, struffoli e calzoncelli - Dolci tipici della tradizione avellinese
  • Fiano di Avellino DOCG - Uno dei più pregiati vini bianchi d’Italia e del mercato internazionale
  • Nocciola - La nocciola avellana/irpina (nux avellana) con il suo forte legame storico, culturale e socioeconomico con l’area geografica di provenienza, rappresenta un'eccellenza gastronomica che ha un ricco assortimento di varietà: la Mortarella, la San Giovanni, a frutto allungato (più di due terzi della produzione), la Tonda Bianca e la Tonda Rossa di Avellino
     

CURIOSITÀ

L'insediamento originario di Avellino, denominato Abellinum, si trova nel territorio di un comune limitrofo, ovvero Atripalda.
Il 5 febbraio del 1888, 132 anni fa, entrò in funzione per la prima volta l’impianto di illuminazione pubblica e Avellino si illuminò. Fu tra le prime città in Italia e, per festeggiare questo storico evento, vennero in città 40 bande musicali da tutta la penisola.
 

CENNI STORICI

L'antica Abellinum, situata oggi nel comune di Atripalda, fu sottomessa da Roma alla fine delle guerre sannitiche ed elevata da Silla a capoluogo della colonia Livia. Sede vescovile nel IV sec. d.C., subì le devastazioni dei Goti e fu rasa al suolo dai Longobardi. Venne ricostruita, come borgo fortificato, su uno sperone tufaceo e incamerata nel Ducato di Benevento, divenendo sede di un gastaldato (IX sec.). Fu, poi, elevato a contea agli inizi del X secolo da Adelferio. Passata temporaneamente sotto il dominio bizantino, fu occupata e distrutta da Ottone I.
Feudo dei Dall'Aquila durante la dominazione normanna, fu integrata nel 1223 nel demanio regio dagli Svevi. Nel 1272 Carlo I d'Angiò la infeudò ai Del Balzo. Successivamente entrò a far parte dei possedimenti dei Filangieri e, nel 1418, dei Caracciolo, che mantennero un lungo dominio sul territorio, fino al 1806; un periodo che coincise per esso con un periodo di prosperità, grazie, per esempio, allo sviluppo dell'arte della lavorazione della lana e al commercio del grano.
Scenario dei moti insurrezionali del 1820 contro Ferdinando I di Borbone, accolse l'ingresso dei patrioti Michele Morelli, Giuseppe Silvati e Luigi Minichini.

 

I vari itinerari di trekking urbano per Avellino offrono uno sguardo diverso e più completo sulla città, in cui l’emozione che si prova sintetizza la vera esperienza del viaggiare, quindi trovate il vostro angolo di città nascosto e passeggiate per le sue strade

 

 

Foto Gallery
Distretto di riferimeno
Distretto:
DISTRETTO 26
Indirizzo
Dove:
Piazza del Popolo, 1, 83100 Avellino AV, Italia
Vai alla mappa visualizza in mappa
Mappa
Poligono GEO

Avellino

Piazza del Popolo, 1, 83100 Avellino AV, Italia

Eventi

Luoghi da non perdere

Indirizzo Corso Umberto I, 215, 83100, Avellino

Corso Umberto I, 215, 83100, Avellino

Importante testimonianza storica della presenza della famiglia Caracciolo nel capoluogo irpino…

Indirizzo Piazza Alfredo de Marsico, 83100 Avellino AV, Italia

Piazza Alfredo de Marsico, 83100 Avellino AV, Italia

Custode di numerosi reperti ed esposizioni di vario genere, la sede del Museo Irpino situata…

Indirizzo Corso Europa, 251, 83100 Avellino AV, Italia

Corso Europa, 251, 83100 Avellino AV, Italia

Principale polo storico-archeologico della Provincia di Avellino, il Museo Irpino ospita al…

Indirizzo Piazza Alfredo de Marsico, 83100 Avellino AV, Italia

Piazza Alfredo de Marsico, 83100 Avellino AV, Italia

Destinato alla funzione di istituto di pena fino agli anni Ottanta del secolo scorso, il…

Indirizzo Salita Orologio, 83100 Avellino AV, Italia

Salita Orologio, 83100 Avellino AV, Italia

Emblema del capoluogo irpino, noto per la sua imponente altezza che lo rende visibile da…

Indirizzo Via Giuseppe Verdi, 17, 83100 Avellino AV, Italia

Via Giuseppe Verdi, 17, 83100 Avellino AV, Italia

Ubicato all'interno di uno dei più suggestivi complessi architettonici della provincia, l'…

Ti è piaciuto? Lascia una recensione!

La tua opinione è importante! Sarà visibile dopo approvazione dalla redazione.

Per inserire un commento devi essere un utente autenticato. Esegui accesso con Social Login

In cima